Breadcrumbs
Corpo Pagina
Bortigali

Nei dintorni di Bortigali sono stati portati alla luce i resti di dieci domus de janas, due dolmen, della tomba dei giganti di Sereddis, di nuraghi e del complesso di Carrarzu Iddia. Comprende un nuraghe a corridoio, uno forse a tholos, un piccolo insediamento tra i due monumenti, un dolmen, i resti di una Tomba dei Giganti e soprattutto un pozzo-cisterna, tra i più antichi della Sardegna il tutto racchiuso da una cinta muraria che cinge il modesto rilievo su cui è stato edificato il complesso. I materiali risalgono al Bronzo Medio (1770-1370 a.C. Circa), «confrontabili, nel complesso, con la produzione fittile Bonnannaro B».
Tra i nuraghi complessi ritrovati, spicca il nuraghe Orolo, un nuraghe complesso, tra i meglio conservati del Marghine, che comprende una torre principale alla quale è stato aggiunto, sulla fronte, un bastione con due torri.

Torna su